"C'è più semplicità e vita in una cellula staminale di quanta non immaginiamo"

ICTUS: staminali migrano verso regioni danneggiate del cervello

30-05-2014

Questo post é stato scritto da Luana Piroli

staminali riparano il cervello dopo isctusLe cellule staminali riescono a stupirci ancora!

Lo dimostra uno studio compiuto da un gruppo di ricercatori svedesi della università di Lund*.

Gli scienziati hanno scoperto come le cellule staminali intervengono dopo un ictus, ovvero:

Il pericita (cellula staminale connettivale che circonda le cellule endoteliali dei capillari e le venule con funzione contrattile) una settimana dopo l’ictus fuoriesce dai vasi e migra verso l’area danneggiata “rigenerandola”.

Ma leggete cosa accade?

Durante la migrazione la cellula pericita si trasforma in microglia e, raggiunta l’area danneggiata, la “pulisce” e “rigenera” (la microglia è una cellula delle cellule principali a livello cerebrale che si occupa della principale difesa  immunitaria del sistema nervoso centrale).

Queste cellule staminali sono davvero “meravigliose”, cosa faremmo senza di loro.

Questo studio apre una nuove strada su cui lavorare!

Lo dimostra anche  Raffaella Fazzina che, al convegno Stem Cell Research, ha parlato di un lavoro che stiamo compiendo con le cellule staminali “bambine” ottenute dal sangue del cordone ombelicale.

E avanti tutta!

 

*Fonte: rivista “Acta Neuropatologica

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>