"C'è più semplicità e vita in una cellula staminale di quanta non immaginiamo"

Studio con staminali emopoeitiche per sconfiggere il Linfoma a cellule T

01-11-2016

Questo post é stato scritto da Luana Piroli

staminali_emopoietiche_inscientiafides_biobanca_sanmarino

Sempre più spesso si parla di trapianto autologo che significa con cellule staminali proprie.

Molti sostengono che il trapianto autologo sia poco efficace pur trascurando che ad oggi riguarda il 59% dei trattamenti con l’utilizzo di staminali.

Di questo parla la pubblicazione scientifica pubblicata sul Blood Cancer Journal; studio che dimostra l’importanza del trapianto di staminali proprie in linfomi a cellule T, ricerca che evidenzia il beneficio del trattamento e raggiunge ottimi risultati.

Avere le proprie staminali a disposizione diventa sempre più importante. Non buttare il proprio patrimonio biologico non è cosa da sottovalutare.

Di cosa stiamo parlando?

Di una malattia molto aggressiva che ad oggi è difficilmente aggredibile, anche con le terapie convenzionali.

Il linfoma a cellule T periferiche (PTCL) comprende un gruppo di malattie ematologiche maligne rare e eterogenee, caratterizzate da un decorso aggressivo.

Il linfoma è la forma più comune di tumore maligno ematologico, o “cancro del sangue”, nel mondo.

Nel loro insieme, i linfomi rappresentano il 55,6% di tutti quelli del sangue.

La ricerca cosa sta facendo e dove sta indirizzando lo sguardo?

Accanto agli studi basati su trattamenti chemioterapici, sono stati condotti negli ultimi anni diversi studi clinici sul ruolo del trapianto autologo con staminali emopoietiche  in questi pazienti.

Dove si trovano le staminali emopietiche e cosa significa trapianto autologo?

Le staminali emopoeitiche si trovano nel midollo osseo, nel sangue cordonale e in piccola quantità nel sangue periferico.

Trattamento autologo significa con cellule staminali proprie.

Quindi averle a disposizione è importante in caso di necessità?

Certamente, averle immediatamente a disposizione è importante in quanto il loro utilizzo autologo cresce sempre di più; è il nostro patrimonio biologico!

Lo studio che abbiamo analizzato cosa dimostra?

In questo articolo vengono presentati i dati di follow up di 111 pazienti con età media 49 anni monitorati per circa 5 anni dopo il trapianto autologo di staminali; quasi tutti in stadio avanzato di malattia.

Come hanno fatto ad ottenere le loro staminali emopoietiche?

Non avendole a disposizione perchè raccolte al momento della nascita dal sangue cordonale hanno dovuto sottoporre i pazienti a “mobilizzazione” per ottenere le staminali necessarie al trapianto autologo attraverso un farmaco (processo non sempre applicabile).

Su 111 solo 75 pazienti sono riusciti a completare lo studio (coloro che non sono riusciti a completarlo è perchè dopo il trattamento chemioterapico hanno avuto una recidiva precoce).

Di questi 75 pazienti il 39% ha completato il percorso mantenendo una remissione da malattia; vista l’aggressività della patologia è un ottimo risultato.

Questi dati, uniti ai risultati di altri studi clinici pubblicati in anni precedenti, fanno pensare che cicli intensivi di chemioterapia seguiti da trapianto autologo di cellule staminali emopoietiche, possano essere una valida strategia come terapia di prima linea in pazienti affetti da linfoma a cellule T periferiche.

Le staminali sono il nostro patrimonio biologico, la loro capacità rigenerativa ci aiuta durante la nostra vita.

Non disperdere questo patrimonio è importante.

Raccogliere le staminali da cordone ombelicale alla nascita è fondamentale!

*FIRST-LINE THERAPY OF PERIPHERAL T-CELL LYMPHOMA: EXTENSION AND LONG-TERM FOLLOW-UP OF A STUDY INVESTIGATING THE ROLE OF AUTOLOGOUS STEM CELL TRANSPLANTATION

M Wilhelm, M Smetak, P Reimer, E Geissinger, T Ruediger, B Metzner, N Schmitz, A Engert, K Schaefer-Eckart and J Birkmann

Blood Cancer Journal (2016) 6, e452

Un pensiero su “Studio con staminali emopoeitiche per sconfiggere il Linfoma a cellule T

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.