"C'è più semplicità e vita in una cellula staminale di quanta non immaginiamo"

Morbo di parkinson e cellule staminali

13-05-2014


Questo post é stato scritto da Luana Piroli

"We're open" signIl morbo di Parkinson sembra colpire solo una popolazione di cellule localizzate nel cervello. Lo sapevate?Questa scoperta facilita l’utilizzo di un trapianto di cellule staminali, ed a questo proposito, numerosi studi si stanno compiendo per ridurre gli esiti di questo morbo decisamente impattante sulla vita delle persone colpite e delle famiglie coinvolte.

Tra questi studi vi è l’utilizzo di cellule staminali da sangue del cordone ombelicale, mie grandi amiche!

Gli studi dimostrano come le cellule staminali mesenchimali ottenute da sangue cordonale abbiano la medesima capacità, delle cellule staminali mesenchimali ottenute da midollo osseo, di differenziarsi in neuroni dopaminergici, aprendo così la possibilità di utilizzare cellule con una più facile reperibilità – in quanto il prelievo da sangue del cordone ombelicale è una procedura semplice, indolore – unica ed irripetibile. leggi tutto >